Virgilio Sport

Tripletta Zaniolo al Bodø, Roma in semifinale. Highlights e pagelle

I giallorossi, nel ritorno dei quarti di Conference League, si vendicano almeno parzialmente del 6-1 di ottobre. Un super Zaniolo e Abraham portano la Roma in semifinale.

Pubblicato:

Una Roma in formato spettacolo si qualifica per le semifinali di Conference League. I giallorossi si prendono la vendetta sul Bodø/Glimt, vincitore per 6-1 a ottobre in Norvegia, rifilando un 4-0 all’Olimpico che non rende giustizia all’enorme differenza tecnica che abbiamo visto in campo.

In pratica, per tutti i 90 minuti, il Bodo non ha quasi mai visto palla, surclassato sotto tutti gli aspetti del gioco dalle progressioni di Zaniolo, dalle geometrie di Pellegrini e dalla concretezza di Tammy Abraham, autore del gol che dopo cinque minuti sblocca la gara.

Da li in poi si sveglia Nicolò Zaniolo, che con una magnifica tripletta porta i suoi in semifinale. Un gol più bello dell’altro quelli di Zaniolo, che segna con un tiro rasoterra, con un pallonetto e con una bordata sotto l’incrocio dei pali. Tutto il repertorio di un ragazzo che, se non fosse per i terribili infortuni che fin qui hanno funestato la sua carriera, sarebbe già un top mondiale. In semifinale i giallorossi troveranno il Leicester di Brendan Rodgers.

Roma-Bodø/Glimt, gli Highlights

  • 05′: Roma già in vantaggio con l’ennesima rete di Tammy Abraham nella sua meravigliosa stagione. Calcio d’angolo battuto a muovere la palla, Zaniolo crossa in mezzo (più un tiro che un cross), il portiere norvegese non trattiene e Abraham è lestissimo a ribadire in rete. 1-0 all’Olimpico.
  • 16′: Ancora Abraham a un passo dal raddoppio, ma il tuo tap da pochissimi passi è impreciso.
  • 23′: Raddoppio della Roma con la rete di Nicolò Zaniolo. Azione perfetta della Roma, tutta di prima, di quelle corto-lungo che si provano in allenamento. In profondità alla fine ci arriva Zaniolo, che a tu per tu col portiere non sbaglia. 2-0 Roma e partita già ribaltata.
  • 30′: E sono tre per la Roma, con la doppietta personale di un meraviglioso Nicolò Zaniolo. Contropiede condotto da Zalewski sulla sinistra, rallenta e scarica in profondità per Zaniolo, che con uno scavetto delicatissimo trova il secondo gol personale. Siamo sul 3-0 per i giallorossi.
  • 39′: La Roma a un passo dal poker. Altra palla persa dal Bodo, Mkhitaryan pesca Pellegrini che calcia col destro di collo pieno. Haikin non al meglio regala in un primo momento il pallone ad Abraham, poi con il piede gli sporca il possesso non permettendogli di coordinarsi. Occasione colossale qui.
  • 49′: 4-0 per la Roma, con Zaniolo che firma la sua personale tripletta. Ma che gol per il classe 1999, che di potenza regge l’urto, entra in area e scarica una fucilata col sinistro sotto l’incrocio dei pali.
  • 58′: Ancora Zaniolo a un passo dal 5-0. Pellegrini in area per Zaniolo, che chiude troppo l’interno e calcia addosso al portiere.
  • 75′: Dopo il 4-0, i ritmi all’Olimpico si sono notevolmente abbassati. Ora la Roma pensa a resistere e amministrare, mentre il Bodø corre un po’ a vuoto.

La cronaca integrale di Roma-Bodø/Glimt

Roma-Bodø/Glimt, come ha arbitrato Sanchez

Non ci sono stati episodi degni di nota per quanto riguarda l’arbitraggio. La partita è fisica ma corretta, entrambe le squadre si rispettano e il fischietto non ha molto lavoro da fare.

Diamo però merito a queste cose, quando cioè il direttore di gara è in grado di mantenere l’ordine senza manie di protagonismo. Buona prova del fischietto spagnolo Josè Maria Sanchez.

Roma-Bodø/Glimt, i migliori e i peggiori

Zaniolo 8,5: Una tripletta d’autore, una rete più bella dell’altra. Superati i problemi fisici, è un giocatore devastante. Migliore in campo.
Abraham 7: In una gara in cui di gol ne sbaglia parecchi, ha comunque il merito di sbloccarla col solito cinismo. Centravanti vero, la Roma gongola.
Pellegrini 7: Qualità infinita quella di Pellegrini, che serve i compagni, ci prova da solo, e dirige il gioco giallorosso come vuole. Se non fosse per i continui problemi fisici sarebbe uno dei top in Europa.
Zalewski 6,5: Grandissima personalità questo ragazzo, l’assist per il secondo gol di Zaniolo è magistrale. In crescita ogni partita che gioca. José Mourinho ha scovato un’altra stella.
Ibanez 6,5: Molto sicuro di se questa sera il centrale difensivo. Certo, il Bodo gli permette di effettuare una pressione sulla trequarti avversaria, ma la gara rimane buona.

Solbakken 4: Pochissimo di fatto, contro Mancini e Ibanez ha vita durissima.
Espejord 4: Vedi per il compagno di reparto, non combina quasi nulla e non crea alcun pericolo dalle parti di Rui Patricio.
Vetlesen 5: All’andata era stato un fattore e aveva addirittura segnato, oggi non si rende pericoloso.

Roma-Bodø/Glimt, Nicolò Zaniolo: “Sono pronto a dare il mio contributo”

A venire intervistato nel post partita della gara è ovviamente l’MVP Nicolò Zaniolo, autore di una stupenda tripletta. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport:

“Abbiamo fatto la gara che Mourinho chiedeva, siamo stati perfetti in tutto. Ora godiamoci questo momento e andiamo in semifinale a giocarcela. Sono contentissimo di questo momento, lo aspettavo, ma sono più felice perchè abbiamo vinto la partita e ho aiutato la squadra coi miei gol. Abbiamo dei grandi tifosi che sono sempre pronti a sostenerci. Ma non ci fermiamo qua. Io nei periodi belli e in quelli brutti ho sempre pensato a rimanere in equilibrio, oggi è andata bene, è tutto perfetto, ma stiamo calmi, orche anche i momenti brutti capitano a tutti nella vita. Momenti brutti come la panchina nel derby? Non nascondo che volevo giocare, ma rispetto le scelte del mister che poi ha avuto ragione. Sono pronto a dare il mio contributo”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...