,,
Virgilio Sport SPORT

Bufera su Bonucci e Chiellini, retroscena sulle minacce dei difensori

Polemica violenta dopo i festeggiamenti per il successo ad Euro2020, i due azzurri nel mirino

Bufera su Bonucci e Chiellini, il retroscena sulle minacce dei difensori

La festa è già alle spalle ma dopo Euro2020 vengono fuori aspetti polemici che non erano emersi a caldo. Sotto accusa ci sono i difensori della Nazionale Bonucci e Chiellini, accusati di aver fatto pressioni illecite, con tanto di minacce di far saltare il cerimoniale con le autorità, per girare con l’autobus scoperto per le strade di Roma il giorno dopo il trionfo di Wembley. E’ il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, a fare luce sulla vicenda. Visto il periodo di pandemia, con l’accelerazione dei contagi dovuti alla variante Delta, le autorità romane non volevano correre rischi e avevano vietato il pullman scoperto per le vie di Roma. La nazionale però non ha eseguito l’ordine.

Cosa è successo davvero? Su Il Fatto Quotidiano emergono altri particolari: “Leonardo Bonucci all’uscita dal Quirinale ha discusso animatamente con alcuni responsabili della sicurezza che ribadivano il “no” al pullman scoperto, il difensore viterbese della Juventus non è uno che le manda a dire e gli sarebbe scappato: “Se è così non fateci andare neanche da Draghi e riportateci in albergo”.

“Così Bonucci e gli altri sono risaliti sul pullman, quello coperto, che ha impiegato 45 minuti per percorrere, a passo d’uomo, via IV Novembre e via del Corso, cioè i due chilometri fino a Palazzo Chigi tra migliaia di persone in festa. In quei 45 minuti si è chiusa la partita. Perché quando è sceso a Largo Chigi lo stesso Bonucci ha detto ai giornalisti: “Abbiamo vinto la trattativa, poi saliremo sul pullman scoperto, lo dovevamo ai tifosi ”.

SPORTEVAI | 14-07-2021 08:47

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...