Virgilio Sport

Europei U21, Italia scippata contro la Francia: Nicolato all'attacco

Delusione e amarezza tra le fila dell'Italia dopo il ko con la Francia nella prima gara di Euro U21: il Ct Nicolato attacca l'arbitro e chiede se sia possibile giocare senza Var.

22-06-2023 23:14

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Amarezza, incredulità, delusione. C’è di tutto nelle parole dei protagonisti al termine di Francia-Italia, dal Ct Nicolato ai calciatori. Gli Europei Under 21 si sono aperti con un ko dal sapore di beffa, per la qualità della prestazione degli azzurrini e per le incredibili indecisioni dell’arbitro, l’olandese Lindhout. Il 2-1 in favore dei Bleus non tiene infatti conto di un rigore negato e di un gol netto non concesso agli azzurri, che possono lamentarsi anche per un fallo su Okoli all’inizio dell’azione del definitivo vantaggio francese.

Francia-Italia 2-1, Nicolato attacca arbitro e Var (che non c’è)

Paolo Nicolato non cerca alibi ma alla fine della partita, ai microfoni della Rai, attacca: “Faccio fatica a parlare della partita, non è mia consuetudine lamentarmi e non lo farò neanche stavolta. Ma gli episodi hanno inciso. Abbiamo perso contro una grande squadra, che ha meritato. La gestione degli episodi, però, ci ha condannato. Incredibile affrontare un torneo del genere – osserva il Ct azzurro – senza Var, difficile ma dobbiamo guardare avanti. È un girone molto difficile e dobbiamo rialzarci”.

Europei Under 21, l’analisi del Ct: “Rialzare subito la testa”

L’analisi di Nicolato poi si sofferma sulla prestazione degli azzurrini, puniti dalle decisioni arbitrali ma anche spreconi sotto porta: “Noi abbiamo fatto una buona partita, loro sono stati pericolosi soprattutto sulle ripartenze. Di fronte avevamo una squadra top, abbiamo costruito delle buone situazioni e non le abbiamo capitalizzate”. Infine sul prossimo impegno contro la Svizzera: “Pensavamo di meritare qualcosina in più, ora dobbiamo assolutamente rifarci”.

Italia Under 21, le parole di Carnesecchi, Rovella e Gnonto

Quindi i calciatori. Il primo a raggiungere la postazione interviste è il portiere, Marco Carnesecchi: “Abbiamo giocato una grande partita, dalla qualità elevata. Siamo stati superiori, ma non è bastato. Usciamo sconfitti, con la consapevolezza di essere forti. Ci sono ancora due gare, speriamo bene. Le parate? Non mi interessa, per me conta solo il risultato. Con la Svizzera sarà una finale, dovremo pensare a recuperare bene”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il centrocampista Nicolò Rovella: “Siamo molto delusi, abbiamo fatto una grande partita e meritavamo di più. Gli episodi ci hanno penalizzato, ma non dobbiamo pensarci. Dobbiamo provare ad andare avanti e a qualificarci”.

Chiusura affidata a Willy Gnonto, che parla da ‘veterano’: “Abbiamo fatto una buonissima gara, giocando alla pari con una squadra forte. Gli episodi non sono andati a nostra favore, ora dobbiamo cercare di ripartire dalle cose buone. La mia prova? Sono entrato nella ripresa e ho cercato di aiutare la squadra. Il debutto? Deluso dal risultato, volevo vincere. Ma sono molto contento di essere qua, è un grande onore per me giocare una competizione del genere“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Milan - Atalanta

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...