Virgilio Sport

Juventus-Roma, Allegri risponde ad Acerbi: "Percorsi diversi, basta vedere l'età della rosa. Nel 2024 la Juve torna in Champions"

Le dichiarazioni del tecnico bianconero al temine della gara vinta contro la Roma che permette di avvicinare l'Inter e tenere aperto il discorso per il titolo di campione d'inverno

30-12-2023 23:51

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

La Juventus piega la Roma tra le mura amiche e accorcia in classifica sull’Inter. Al termine della gara dell’Allianz Stadium, Massimiliano Allegri non nasconde la propria soddisfazione, rispondendo a tono alle parole di Acerbi e rivelando le certezze per il 2024 bianconero, tra mercato e obiettivi.

La Juve la soddisfazione di Allegri

La zampata di Adrien Rabiot a inizio ripresa piega una buona Roma e permette alla Juventus di conquistare l’ennesimo successo di corto muso in stagione. Un successo che vale doppio, visto il mezzo passo falso dell’Inter con il Genoa di ieri e che accorcia la classifica. Al termine della gara dell’Allianz Stadium, Massimiliano Allegri non nasconde ai microfoni di DAZN la propria soddisfazione e spiega:

È stata un bella partita, perché giocare contro la Roma non è mai semplice. Poi, con José ancora più difficile e complicato. Il primo tempo abbiamo rischiato un paio di situazioni, due-tre palloni che sono passati dentro l’area, messi da Dybala. Però, la squadra è stata compatta, unita e il secondo tempo abbiamo approcciato bene… potevamo anche fare il secondo gol, ma direi che è stata una partita difficile come ci aspettavamo. Era importante vincere, soprattutto perché continuiamo ad allungare su quelle che siamo dietro. Momentaneamente abbiamo fatto 43 punti, che sono tanti, ma manca ancora una partita e, poi, dopo il 7 vedremo quanti ne saremo riusciti a fare nel girone d’andata”.

Rivivi le emozioni della gara dell’Allianz Stadium

Juve in crescita e con paura di prendere gol

Sulla prestazione, Allegri rivela: “In questo momento stiamo anche discretamente bene fisicamente. Abbiamo fatto gli ultimi tre giorni discretamente bene. Stasera abbiamo anche sviluppato delle buone geometrie di gioco e abbiamo buttato via qualche palla di troppo alla fine, però ci stava, e su quello dobbiamo assolutamente migliorare. Abbiamo cominciato un pochino a sfruttare di più tutto il campo. Ogni tanto giocavamo negli spazi stretti, ma soprattutto bisogna migliorare le diagonali di passaggio, un po’ di uscite giuste. Però, la squadra ha fatto bene. E, soprattutto, dopo i gol presi nelle ultime partite: vedi Frosinone, in modo facile, vedi Genoa, in modo facile, la squadra è tornata ad avere paura di prendere gol e quando accade è normale che difendi in modo più giusto”.

Vlahovic, Yildiz e Chiesa

Poi, sulla prestazione di Vlahovic, Allegri commenta: “Stasera ha fatto una bella gara, ma anche le ultime erano state buone. Stasera in crescendo rispetto alle ultime perché sta meglio fisicamente. Lo abbiamo cercato abbastanza e potevamo cercarlo ancora di più. Ha giocato bene anche tecnicamente. Un giocatore che può crescere solamente. Poi, può giocare da solo, con una punta vicino. Già Yildiz è meno punta di Chiesa, gioca più sulla verticale rispetto a Federico che è più un contropiedista, però, direi solo giocando e solo conoscendosi non possono che migliorare”.

Allegri snobba Acerbi

Parole di Acerbi? No, non commento le parole di Acerbi. L’Inter è davanti di due punti e sta facendo una stagione importante, straordinaria, perché hanno fatto 45 punti e sono tanti. Noi cerchiamo di stargli attaccati, sapendo che il nostro percorso è diverso dal loro. Basta vedere la rosa che abbiamo disposizione come età… è un percorso agli inizi, i ragazzi stanno crescendo e siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo, senza guardare in casa degli altri…”.

Allegri tra mercato e obiettivi del 2024

Infine, sul mercato: “In questo momento la rosa la possiamo migliorare solo noi, con il lavoro, come stiamo facendo. Abbiamo giovani bravi, che stanno crescendo velocemente. Penso che un altro al più presto potremo vedere anche Nonge, è normale che vada un po’ ‘raddrizzato’ ma sa giocare molto bene a calcio. Che cosa può accadere nel 2024 tra Scudetto, conferma in panchina e ritorno della Juve in Champions? La Juve torna in Champions. L’ho detto prima, non dimentichiamoci che questa vittoria è importante perché ci permette non solo di tenere la Roma a distanza ma di allontanare anche le altre: 43 punti ci permettono di avere meno punti da fare per arrivare alla qualificazione aritmetica alla prossima Champions“, chiosa sornione Allegri.

Consulta il calendario della Serie A

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...