Virgilio Sport

Juventus-Siviglia moviola: Il rigore negato a Rabiot e il rosso che manca

La prova dell'arbitro Siebert allo Stadium analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

12-05-2023 09:04

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

“Non ci sentiamo mai penalizzati dalle scelte di tutti quelli che ci sono intorno. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi. Se al Var l’arbitro non c’è andato vuol dire che il Var non l’ha chiamato: accettiamo tutto quello che gli arbitri decidono, altrimenti ci innervosiamo e perdiamo energie”. Queste le parole di Allegri in merito alla prova dell’arbitro Siebert che ha diretto la semifinale d’andata col Siviglia, ma come se l’è cavata il tedesco Daniel Siebert ieri nell’1-1 dello Stadium?

Juventus-Siviglia, il precedente di Siebert con il Milan

Quello di Siebert non è un nome nuovo per il calcio italiano: in tanti – soprattutto i tifosi rossoneri – ricordano la gara di Champions col Chelsea in cui si verificò il contestato episodio dell’espulsione di Tomori e del rigore concesso ai londinesi, che indirizzò in modo pesante l’incontro. Siebert svolge la professione di insegnante di geografia in una scuola, dopo aver studiato scienze dello sport da ragazzo. Internazionale dal 2015, ha 39 anni ed è stato designato sia per gli ultimi Europei che per gli scorsi Mondiali.

Juventus-Siviglia, Siebert ha ammonito sette giocatori

Assistito dai connazionali Seidel e Foltyn, con l’israeliano Grinfeeld IV uomo e al Var Dankert (Germania) e San (Svizzera), l’arbitro Siebert ha ammonito sette giocatori: 42′ Rabiot (J), 72′ Rakitić (S), 77′ Locatelli (J), 78′ Gil (S), 79′ Chiesa (J), 82′ Baldé (S), 90’+3 Lamela (S)

Juventus-Siviglia, i casi da moviola

Questi i principali casi dubbi: A. 48′ intervento in scivolata di Rakitic ad atterrare Chiesa, l’arbitro non estrae il cartellino e grazia il giocatore. Stessa scena al 52′. Netta trattenuta fallosa di Acuna su Di Maria, anche stavolta per l’arbitro non è da cartellino. All82′ Badé colpisce Rabiot in area. Per l’arbitro non c’è rigore. Al 97′ corner di Chiesa, deviazione di Danilo, sponda di Pogba, Gatti da due passi pareggia. Rete regolare. Il check del VAR lo conferma.

Juventus-Siviglia, per Marelli c’era il rigore su Rabiot

A fare chiarezza è Luca Marelli. Il moviolista di Dazn rimostra le immagini e dice: “Sì c’era rigore. Le polemiche saranno leggermente sopite dal pareggio di Gatti. Rivedendo l’azione, il calcio di rigore è molto evidente. Il calciatore entra malissimo, ci stava l’ammonizione per imprudenza, netto il tocco sulla gamba . Ero abbastanza convinto che il VAR non sarebbe intervenuto, perché i tedeschi non intervengono praticamente mai. Badè ha sfiorato il pallone, ma questo conta poco. Questo è chiaramente calcio di rigore”. Badè era già ammonito, quindi sarebbe stato espulso ed avrebbe saltato la gara di ritorno.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...