Virgilio Sport

L’Inter vince col Verona e crede nello Scudetto. Highlights e pagelle

In attesa delle gare di Milan e Napoli, l'Inter vince a San Siro con l'Hellas Verona con Barella e Dzeko e si rifà tremendamente sotto per la lotta Scudetto.

Pubblicato:

L‘Inter di Simone Inzaghi trova la seconda vittoria consecutiva e si rilancia ancora una volta in ottica Scudetto. Dopo il successo contro la Juventus nell’ultimo turno, vittoria arrivata dopo una prestazione prettamente difensiva, i nerazzurri si impongono a San Siro per 2-0 contro l’Hellas Verona grazie a una partita giocata sempre in attacco. 

Sono Nicolò Barella ed Edin Dzeko i marcatori della sfida, coi gol arrivati entrambi nel primo tempo. Barella sfrutta una grandissima discesa di Ivan Perisic (ancora una volta uno dei migliori dei suoi) mentre Dzeko segna da due passi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. 

L‘Hellas Verona non gioca una brutta gara, ma ha fatto veramente pochissimo per impensierire Samir Handanovic, che deve compiere un paio di interventi e niente di più. 

Calendario molto agevole per l’Inter da qui alla fine del campionato, in quanto dovrà affrontare solamente la Roma come “big”. 

Inter-Hellas Verona, gli Highlights

  • 08′: Dumfries viene trovato da Correa in area in posizione defilata. Il tiro-cross dell’olandese è deviato in corner da un super Montipò.
  • 18′: Grande occasione dell’Inter e magnifica risposta di Montipò. Sempre dalla destra Dumfries mette in area una palla rasoterra, Dzeko lascia scorrere per il rimorchio di Perisic, che calcia a giro rasoterra. La sua conclusione, molto angolata, è però respinta dal portiere degli Scaglieri.
  • 23′: Gol dell’Inter con Nicolò Barella. Perisic si fa tutta la fascia palla al piede e mette in mezzo col sinistro un cross alto sul quale si avventa Barella, che sul secondo palo con l’esterno al volo insacca. 1-0 a San Siro.
  • 30′: Raddoppio Inter con Edin Dzeko. Calcio d’angolo battuto da un ottimo Dimarco, Perisic spazzi e Dzeko sotto porta deve solo metterla dentro. 2-0 Inter.
  • 35′: Primo grande intervento di Samir Handanovic, che ipnotizza il Cholito Simeone deviando la sua conclusione in angolo.
  • 54′: Hellas vicino al gol del 2-1, ma Ceccherini spara sul fondo una palla vagante nell’area nerazzurra.
  • 73′: Bellissima azione a tre tra Brozovic, Vidal e D’ambrosio, con l’italiano che arriva al tiro ma viene bloccato ancora da un grande Montipò.
  • 77′: Altra grande azione dell’Inter, che supera la pressione del Verona con Calhanoglu, la palla arriva a Perisic che crossa alto in area. Pallone leggermente alto, Dzeko non riesce a schiacciarla e la palla finisce alta.

La cronaca integrale di Inter-Hellas Verona

Inter-Hellas Verona, come ha arbitrato Marinelli

Partita dai ritmi molto alti, soprattutto nel corso del primo tempo, che però Marinelli tiene in pugno. Non è una gara cattiva, Solo due cartellini gialli mostrati dal il direttore di gara a Brozovic e Bunfries, e i pochi interventi scorretti vengono fischiati prontamente.

Clima sereno a San Siro, con due squadre che si rispettano molto, e per questo Marinelli non ha molto lavoro da fare.

Inter-Hellas Verona, i migliori e i peggiori

Nicolò Barella 7: Gran bel gesto tecnico del sardo, che al volo con l’esterno non lascia scampo al portiere dei veneti. Bella prova fino al cambio nella ripresa.
Edin Dzeko 7: Torna al gol Edin Dzeko, ma il bosniaco non è solo quello. Sponde, gioco sporco per i compagni, ripiegamenti nella propria area di rigore. Oggi in palla.
Ivan Perisic 7: Il croato in questa stagione non ne sbaglia una. Altra prova stupenda, mette lo zampino in entrambe le reti nerazzurre. Con un Perisic così, lo Scudetto è ancora alla portata.
Dimarco 6,5: Applaudito da tutto San Siro al momento del cambio. Questo è un riconoscimento che vale più di qualsiasi pagella.

Montipò 7: Se non fosse stato per lui, il risultato sarebbe stato molto più rotondo. Almeno tre interventi decisivi, risulta il migliore dei suoi. E solitamente questo non è mai un merito per la squadra.
Diego Simeone 6: Se non altro è uno dei pochi che ci prova. Fermato spesso da Handanovic, dialoga molto con Caprari senza trovare la via del gol.
Kevin Lasagna 5,5: Entrato a mezz’ora dalla fine per uno spento Bessa, ha non poche difficoltà nel giocare quasi sempre spalle alla porta coi forti difensori nerazurri. 
Bessa 5: Spettatore non pagante, non lo si sente praticamente mai. Quasi nullo il suo contributo nell’economia della squadra.

Inter-Hellas Verona, Perisic: “Vittoria importante”

Ai microfoni di DAZN subito dopo la fine della partita si presenta il croato Ivan Perisic, anche oggi uno dei migliori, se non il migliore, in campo per i nerazzurri. Questo il suo commento dopo il 2-0 col Verona:

“Vittoria importante perché tra febbraio e marzo non abbiamo fatto bene i risultati non sono stati positivi però non è ancora finita, siamo lì dobbiamo continuare come abbiamo fatto oggi. Non mi piace parlare del mio passato al Bayern, guardiamo in avanti come ho detto dobbiamo continuare così, e inoltre con questo pubblico è più facile sicuramente, siamo stati senza di loro quasi due anni e oggi sono tornati grandi e sarà più facile fino alla fine. L’anno scorso abbiamo vinto, questo abbiamo fatto bene fino a febbraio e come ho detto dobbiamo andare avanti, dobbiamo continuare cosi anche se ci sono tante squadre per lo Scudetto. Però, se giochiamo come oggi, se lottiamo e se corriamo come oggi non ho paura di nessuno”.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...