Virgilio Sport

Pagelle di Fiorentina-Inter 0-1: Lautaro è una tassa, Sommer salva i nerazzurri. Nico tradisce la Viola

Top e flop della partita Fiorentina-Inter, valevole per la 22° giornata di Serie A 2023/2024: la decide Lautaro. Ma è determinante anche Sommer che para il rigore a Nico Gonzalez.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

I mezzi passi falsi di Juventus e Milan hanno ulteriormente acceso i riflettori sul posticipo domenicale della 22a giornata. Che metteva di fronte la Fiorentina e l’Inter, con la possibilità per i nerazzurri di riprendersi il primo posto perso a causa degli impegni in Supercoppa. La missione è compiuta per gli uomini di Simone Inzaghi, bravi e fortunati a capitalizzare il gol siglato da Lautaro Martinez dopo neppure un quarto d’ora di gara. Nella ripresa i viola falliscono il rigore con Nico Gonzalez e la chance di portare a casa almeno un punto.

Fiorentina-Inter, la chiave della partita

Le condizioni fisiche precarie di Sottil inducono Vincenzo Italiano a rivedere le proprie idee iniziali. Dal consueto 4-2-3-1 la Fiorentina vira verso un 4-4-2 con due punte pesanti come Nzola e Beltran. Nell’Inter l’emergenza a centrocampo era già annunciata, con Asllani e Frattesi schierati nella speranza di non far rimpiangere Calhanoglu e Barella. Il canovaccio tattico è chiaro e vede i padroni di casa mantenere il possesso del pallone. Sono i nerazzurri però a segnare, con la solita tassa Lautaro Martinez (19esimo centro stagionale). Sono Frattesi da una parte e Bonaventura dall’altra a sfiorare il gol. La prima frazione di gioco si conclude 0-1.

Clicca qui per rivivere le emozioni del match

Nella ripresa Italiano si gioca la carta Nico Gonzalez, mentre anche Inzaghi dopo l’ora di gioco cambia qualche interprete per provare a mischiare un po’ le carte. Ciò che rimane invariato è il tema della gara, con i viola che faticano a convertire in potenziali occasioni da gol la loro mole di gioco. Anzi è più l’Inter a rendersi pericolosa in contropiede. Al 75′ però arriva l’episodio che può cambiare il match con l’uscita avventata di Sommer che travolge Nzola: il numero uno svizzero però neutralizza la conclusione di Gonzalez. Così gli ospiti riescono a sfangarla e portare a casa il prezioso 1-0.

Inter, cosa ha funzionato

Con il Lautaro Martinez di oggi si parte sempre 1-0. Le risposte più confortanti arrivano però dalle seconde linee: se Mkhitaryan è l’elemento di congiunzione col passato, anche Frattesi e Asllani si fanno trovare pronti. Chi parlava del valore della rosa dell’Inter, evidentemente, lo faceva a ragion veduta.

Inter, cosa non ha funzionato

Qualche distrazione di troppo in fase difensiva. Per fortuna dei nerazzurri è sempre stata messa una toppa ma le avvisaglie sono da tenere in considerazione in vista dell’imminente derby d’Italia.

Le pagelle dell’Inter

  • Sommer 7 Ci mette il suo su un tiro di Bonaventura, centrale ma insidioso. Poi sbaglia l’uscita su Nzola, commette fallo da rigore e salva il risultato.
  • Pavard 6,5 La sua serata comincia maluccio, con un retropassaggio sciagurato a Sommer. Poi si riprende e si direziona nei binari giusti con una chiusura su Nzola e un salvataggio sulla linea. (Dall’83’ Bisseck ng)
  • De Vrij 5,5 Se Nzola sbaglia non è certo per merito suo, che non lo controlla come dovrebbe.
  • Bastoni 6 L’arbitro lo grazia per l’ingenua trattenuta su Ranieri. La sufficienza se la conquista per un salvataggio miracoloso su Nzola. (Dal 60′ Acerbi 6 Bastoni è ammonito, Inzaghi è prudente e così inserisce il suo uomo di fiducia).
  • Darmian 6 Solito soldatino votato esclusivamente alla fase difensiva. (Dal 60′ Dumfries 5,5 Fuori dal gioco, non entra in partita).
  • Frattesi 6,5 Non sempre lucido nei passaggi, cerca puntualmente l’inserimento e in una circostanza impegna seriamente Terracciano. Migliora col passare dei minuti facendosi sentire anche in interdizione.
  • Asllani 6,5 Nella gara del regista spicca l’assist da calcio d’angolo per Martinez.
  • Mkhitaryan 6,5 Prezioso nel lavoro senza palla, si fa notare per alcune coperture che evidenziano ulteriormente la sua intelligenza tattica.
  • Carlos Augusto 6,5 Primo tempo guardingo, nella ripresa si concede qualche sgroppata in più.
  • Martinez 7 Anche di testa riesce a mettere la sua firma. Poi solito lavoro per la squadra (Dal 77′ Sanchez ng)
  • Thuram 6 Quando parte palla al piede si ha la sensazione che qualcosa di bello e importante possa accadere. Oggi non è così, nell’opportunità più clamorosa che si crea scivola e la sciupa.(Dal 60′ Arnautovic 6 Segna un gol ma è fuorigioco. E’ comunque bello attivo anche nel tentativo di tenere alta la squadra).

Top e flop della Fiorentina

  • Faraoni 6,5 Salva un gol praticamente già fatto su Carlos Augusto. Anche in fase offensiva si dimostra tra i migliori.
  • Bonaventura 6,5 Jack non vola ma è quello che crea più preoccupazioni alla retroguardia nerazzurra per i suoi inserimenti.
  • Parisi 5 Troppo molle in occasione del gol di Lautaro. Più in generale difensivamente ha tanto ancora da migliorare.
  • Gonzalez 4,5 Entra per cambiare la partita, ha l’occasione giusta ma la spreca malamente.
  • Ikoné 5,5 Solito fumo, l’arrosto non arriva.
  • Nzola 5,5 Di mestiere fa il centravanti e certe opportunità deve capitalizzarle. Vero che ci mette voglia ma è impreciso e poco determinato sotto porta.

Fiorentina-Inter: il tabellino del match

Marcatori: 14′ Lautaro Martinez (I)

FIORENTINA (4-4-2): 1 Terracciano; 22 Faraoni, 28 Martinez Quarta, 16 Ranieri, 65 Parisi (dall’89’ Milenkovic); 11 Ikoné (dal 60′ Gonzalez), 6 Arthur (dal 46′ M. Lopez), 32 Duncan (dall’83’ Mandragora), 5 Bonaventura; 9 Beltrán (dall’83’ Barak), 18 Nzola. A disposizione: 30 Martinelli, 40 Vannucchi, 19 Infantino, 26 Mina, 33 Kayode, 37 Comuzzo, 73 Amatucci, 7 Sottil. Allenatore: Vincenzo Italiano.

INTER (3-5-2): 1 Sommer; 28 Pavard (dall’83’ Bisseck), 6 De Vrij, 95 Bastoni (dal 60′ Acerbi); 36 Darmian (dal 60′ Dumfries), 16 Frattesi, 21 Asllani, 22 Mkhitaryan, 30 Carlos Augusto; 9 Thuram (dal 60′ Arnautovic), 10 Lautaro (dal 77′ Sanchez). A disposizione: 12 Di Gennaro, 77 Audero, 5 Sensi, 14 Klaassen, 17 Buchanan, 32 Dimarco, 41 Akinsanmiro, 50 Stankovic. Allenatore: Simone Inzaghi.

Arbitro: Aureliano (Bologna)

Ammoniti: Bastoni (I), Ikoné (F), Sommer (I), Pavard (I)

Recupero: 2′ pt; 5′ st

Pagelle di Fiorentina-Inter 0-1: Lautaro è una tassa, Sommer salva i nerazzurri. Nico tradisce la Viola Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...