Virgilio Sport

Champions League Salisburgo-Inter, Dumfries in dubbio: Inzaghi svela due titolari. Arnautovic pronto a tutto

La conferenza stampa del tecnico e dell'attaccante dell'Inter alla vigilia della fondamentale gara di Champions League contro il Salisburgo, sconfitto 2-1 all'andata a San Siro grazie alla reti di Sanchez e Calhanoglu

07-11-2023 19:56

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

Simone Inzaghi presenta la gara di Champions League che domani sera vedrà l’Inter sfidare il Salisburgo in Austria. In palio tre punti che possono voler dire qualificazione anticipata per i nerazzurri. Accanto al tecnico, l’austriaco Marko Arnautovic, che torna a casa e a disposizione dopo lo stop forzato che lo ha costretto ai box nell’ultimo mese e mezzo.

La consapevolezza di Inzaghi

La gara dell’andata a San Siro ha lasciato la certezza che superare questo Salisburgo non è affatto semplice. La rete di Sanchez e il rigore di Calhanoglu hanno vanificato il momentaneo pareggio di Gloukh, mettendo di fatto in discesa la strada verso il passaggio del turno ai nerazzurri di Simone Inzaghi, che domani sera alla Red Bull Arena di Wals-Siezenheim, potrebbero strappare il pass per la qualificazione con due gare d’anticipo, come non succede dalla stagione 2004/2005:

Siamo consapevoli dell’importanza della gara di domani – spiega Inzaghi – e sappiamo che avremo difronte un avversario che ha dimostrato tutto il suo valore già nella partita dell’andata a San Siro. Sono una squadra che corre molto e con ottimi giocatori. Qui, poi, nel loro stadio, c’è un calore importante. Dovremo fare una gara da grande Inter contro una squadra che in Champions League ha sempre fatto bene.

La forza delle rosa nerazzurra

In merito alla profondità della rosa nerazzurra, Inzaghi anticipa qualche cambiamento di formazione:

Squadra con 15-16 titolari? Sì, assolutamente sì. Per ogni gara mi trovo a fare delle scelte. Domani farò qualche cambiamento. Dobbiamo prendere questa cosa come una grandissima risorsa per me, per fare qualche cambio, perché devo cercare di utilizzare il più possibile questa rosa che mi dà risposte importanti in allenamento. Certo, abbiamo perso per un po’ Pavard, che è importantissimo per noi e si è inserito al meglio a livello tecnico e tattico e nello spogliatoio, ma abbiamo fatto bene anche con diverse assenze. Aspetteremo questo mese e mezzo anche lui.

Approccio e difficoltà

Tornando alla gara dell’andata e pensando al possibile approccio per quella di domani sera, Inzaghi spiega:

Certamente, abbiamo analizzato quanto successo a San Siro due settimane fa. Ci aspettavamo tutti quel Salisburgo. Vincono il campionato ogni anno, sono giovani e organizzati. Anche domani avremo delle difficoltà, ma dovremo essere bravi a uscirne nel migliore dei modo. A San Siro l’approccio non è stato dei migliori e nel primo quarto d’ora abbiamo sbagliato qualcosa più del solito a livello tecnico. Però, poi, il resto è stato ottimo e credo che abbiamo meritato.

Domani sarà ancora più difficile. Ho già giocato qui con la Lazio e conosco il calore del tifosi, servirà tecnica, ma anche fisicità, qualità che loro hanno dimostrato di avere. Ci vorrà la migliore Inter possibile. Sappiamo quanto vale questa partita e cercheremo di fare una gara importante.

Dumfries in dubbio

Sulla formazione e le scelte dei singoli, Inzaghi spiega:

Bisseck pronto? Sta lavorando molto bene dall’inizio. È in crescita e sta dando grandi segnali in allenamento e quando è entrato. Abbiamo questo problema destra. Ci mancano Cuadrado e Pavard. Stamattina, Dumfries non aveva recuperato per allenarsi, ma c’è. Non so se comincerà lui. Bisseck è un’opzione, così come lo è De Vrij. Eventualmente posso anche mettere Carlos Augusto a destra. Devo valutare, ma potrei anche alzare Darmian.

Sanchez e Frattesi titolari

Qualche indizio sui titolari, Inzaghi lo dà:

Barella e Frattesi insieme dall’inizio? Sì, possono farlo assolutamente. Lo hanno fatto anche all’andata. Frattesi sicuramente partirà titolare, così come Sanchez, poi, devo vedere gli altri perché Asllani è in grande crescita, ma Mkhitaryan e Barella che stanno bene. Senza dimenticare che c’è anche Klaassen, che meriterebbe più spazio e mi mette in difficoltà. Però, devo fare delle scelte per il bene dell’Inter. Arnautovic? Il suo è un recupero per noi importante…

Come sta Arnautovic

Proprio l’attaccante austriaco ex Bologna era intervenuto ai microfoni in apertura di conferenza stampa, rivelado il suo stato di forma:

Sto bene. Queste sei settimane sono state difficili fisicamente e mentalmente perché non conosco certe situazioni di infortuni, ma ora sono tornato e ho grande voglia. Cercherò di aiutare i miei compagni. Gerarchie tra i quattro attaccanti? Dovete chiedere al mister, non a me. Se l’allenatore mi mette in campo, faccio il meglio per aiutare la squadra. Abbiamo un attacco molto forte. Chi meriterà di giocare, giocherà.

L’emozione di Arnautovic

In merito alla sfida al Salisburgo, Arnautovic commenta:

Domani sarà una gara emozionante. Sono tornato a casa, anche se questa non è la mia città, ma sono qui per vincere. Poi, prima e dopo la gara ho tanti amici qui, ma quando gioco faccio tutto per vincere. Emozioni? Certo, sono grandi. Sono austriaco, e torno qui per giocare con il club, ma quando si gioca si pensa a vincere e a qualificarci. Il Salisburgo? È una squadra molto buona. Sono giovani e hanno un buon allenatore. Negli ultimi anni, hanno dato grandi soddisfazioni ai tifosi, ma domani noi vogliamo vincere.

Inter pronta a tutto

Infine, sulle possibilità e sulla consapevolezza che l’Inter possa essere realmente la squadra da battere in Italia e che in Europa possa andare avanti, Arnautovic rivela:

No, non posso dire che siamo i più forti. Facciamo le nostre cose settimana dopo settimana. Finora abbiamo fatto un ottimo lavoro, ma il campionato è appena inizio e la strada è ancora lunga. Detto questo, siamo preparati a tutto.

Scopri dove e come vedere Salisburgo-Inter di domani sera

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...