Virgilio Sport

Danimarca-Svezia, il gol da sogno di Eriksen nello stadio in cui aveva rischiato la vita. Mbappè scalda la Francia

Una storia a lieto fine per il centrocampista danese, ex Inter che torna a segnare in nazionale nello stadio in cui collassò a terra agli Europei del 2021.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Lo sport sa regalare emozioni meravigliose. Lo sa bene Christian Eriksen, ex centrocampista dell’Inter oggi in forza al Manchester United, che ha segnato un gol favoloso proprio nello stadio in cui tre anni fa collassò sull’erba durante Euro 2021. Il triste episodio, che tutti ricordiamo e che per fortuna ha avuto un epilogo positivo, avvenne allo stadio Parken di Copenaghen dove ieri sera lo stesso calciatore ha siglato la rete della vittoria della sua nazionale contro la Svezia.

Via i fantasmi del passato

Trattandosi di amichevole, la prodezza – pur rilevante dal punto di vista balistico – conta relativamente. Però sembra quasi come la chiusura di un cerchio, che per Christian Eriksen poteva avere un’evoluzione terribile. Quegli attimi, con lui a terra ed i compagni attoniti attorno, sono rimasti nella memoria di ognuno di noi che ha assistito alla scena. Oggi l’ex nerazzurro gioca con un defibrillatore sottocutaneo. Fu costretto all’intervento chirurgico per evitare che una cosa del genere potesse ripetersi.

L’addio all’Inter e la nuova vita in Premier

Ai tempi Eriksen era un giocatore dell’Inter. Dopo un avvio così così il centrocampista era finalmente riuscito ad ambientarsi nel Belpaese. Purtroppo, però, la legislazione italiana non gli consentì di mantenere l’idoneità sportiva dopo un episodio così grave di salute. Per questa ragione il calciatore danese si svincolò dai nerazzurri e ripartì alla grande dalla provincia inglese col Brentford. In campo dimostrò di essere ancora all’altezza della situazione, tant’è che lo chiamò il Manchester United, squadra nella quale ancora oggi milita.

Di nuovo protagonista ad un Europeo

Adesso Eriksen sarà uno dei fari della Danimarca all’Europeo. In Nazionale il 32enne di Middelfart ha segnato la bellezza di 41 gol in 129 presenze. Un bottino certamente non magro considerato il suo ruolo in campo, anche se giustificato dalle qualità tecniche specialmente sui piazzati. In Germania i biancorossi sono stati inseriti nel Gruppo C, assieme a Slovenia, Serbia e Inghilterra. Tolta quest’ultima, che probabilmente ha qualcosa in più, con le altre la truppa di Hjulmand può certamente giocarsi le proprie carte. E per Eriksen è davvero una nuova vita.

Le altre amichevoli: Mbappè non si ferma

La Francia non si ferma e la sua marcia di avvicinamento verso Euro2024 continua con la vittoria contro il Lussemburgo per 3-0 con il solo Mbappè che mette a segno la terza rete per i transalpini. Passeggiata per la Spagna che batte nel “derby” Andorra con un netto 5-0. Vittoria più complicata quella del Belgio che supera il Montenegro con il gol di Kevin De Bruyne e il rigore di Trossard. La Slovacchia di Calzona non fa sconti a San Marino superato con un netto 4-0 in cui va a segno anche l’uomo mercato Suslov. Niente Europei ma Haaland ci tiene comunque a mettere la sua firma nel 3-0 contro il Kosovo con una fantastica tripletta.

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...