Virgilio Sport

Italia-Inghilterra, la moviola: Focus sul rigore e sull'espulsione di Shaw

La prova dell'arbitro Jovanovic analizzata ai raggi X con il commento dell'esperto di Dazn Luca Marelli

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Non aveva mai perso la nazionale italiana con l’arbitro Jovanivic, designato dall’Uefa per la gara di qualificazione agli Europei tra Italia e Inghilterra disputatasi ieri a Napoli ma al Maradona è andata male per la squadra di Mancini. Primo tempo inguardibile chiuso con due gol sotto e ripresa apprezzabile ma non sufficiente ad evitare la sconfitta. Ma come se l’è cavata il fischietto serbo nell’1-2 di Fuorigrotta?

Italia-Inghilterra, i precedenti di Jovanovic con gli azzurri

Jovanovic aveva già diretto gli azzurri in due occasioni, entrambe nella Nations League. La prima gara è stata la finale 3°-4° posto vinta contro il Belgio per 2-1, disputata il 10 ottobre 2021 mentre l’ultima sfida è stato il pari per 1-1 contro la Germania dello scorso 4 giugno.

Italia-Inghilterra, Jovanovic ha ammonito sette giocatori espellendone uno

Assistito da Uros Stojkovic e Milan Mihajlovia, con Novak Simovic nel ruolo di quarto ufficiale, al VAR Tomasz Kwiatkowski, coadiuvato all’AVAR da Piotr Lasyk l’arbitro serbo Srdjan Jovanovic in Italia-Inghilterra ha ammonito sette giocatori: Rice (IN), Grealish (IN), Maguire (IN), Jorginho (IT), Walker (IN), Shaw (IN), Acerbi (IT), estraendo il doppio giallo e quindi il rosso all’80’ per Shaw (IN).

Italia-Inghilterra, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi in partita. Al 41’ corner di Saka sul secondo palo, Kane ci crede e corre a staccare di testa. Di Lorenzo cerca di anticiparlo ma il pallone colpisce il braccio sinistro (largo) del difensore azzurro che in quel momento stava ricadendo dopo lo stacco da terra per il salto. Kane ha mimato subito al direttore di gara il tocco di mano. Jovanovic, dopo un breve colloquio in cuffia con la sala Var, è andato al monitor e ha deciso di assegnare il rigore all’Inghilterra.

I giocatori, Mancini e la panchina dell’Italia hanno protestato perché Di Lorenzo, al momento del salto, sarebbe stato sbilanciato da una spinta di Kane. Ritenuta dalla squadra arbitrale troppo leggera, per questo non punibile con un calcio di punizione in favore dell’Italia. Sciolto questo dubbio la decisione da prendere è stata facile: rigore netto. Al 48′ corner Italia dalla sinistra, Kane in area colpisce e mette di nuovo in angolo: proteste per un presunto tocco di mano, ma l’inglese colpisce con lo stomaco.

Al 53′ Gamba alta di Rice su Barella, proteste azzurre ma l’ammonizione va a Grealish nel conseguente parapiglia, anche se inizialmente la UEFA aveva segnalato Walker come il sanzionato. Rice era già ammonito, il secondo giallo e l’espulsione sembravano esserci. Al 77′ giusta la prima ammonizione a Shaw e 3′ dopo secondo giallo per l’inglese che interviene malamente da dietro su Retegui per fermarlo: espulsione sacrosanta.

Italia-Inghilterra, Marelli boccia l’arbitro Jovanovic

L’esperto di Dazn, Luca Marelli, affida il suo pensiero a Facebook e scrive: “Credo di poter affermare con legittima certezza di aver visto prestazioni arbitrali migliori rispetto a quella di Jovanovic.. il rigore c’era, è stato bravo a dare il vantaggio in occasione del gol dell’Italia, perché, a fine azione, ha ammonito Maguire. Ma il resto della gara è stato veramente molto negativo”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...