Virgilio Sport

Pagelle Scozia-Ungheria 0-1: Csoboth all'ultimo respiro, Rossi spera. Che paura per Varga!

Robertson e compagni eliminati da Euro 2024, McGinn in ombra come Szoboszlai. Terribile scontro di gioco tra Gunn e l'attaccante. Paura a Stoccarda

Pubblicato:

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

Csoboth all’ultimo secondo: l’Ungheria batte ed elimina la Scozia (1-0) e ora spera di passare come una delle migliori quattro terze con i suoi 3 punti in classifica del gruppo A. Partita bloccata a Stoccarda, che si è accesa solo nelle battute finali quando non c’era più nulla da perdere per entrambe, dopo il grande spavento per un durissimo colpo fortuito di cui è rimasto vittima Varga: gioco sospeso per cinque minuti.

Scozia-Ungheria, la chiave della partita

La sterilità offensiva di Scozia e Ungheria, che ha rischiato di condannare entrambe all’eliminazione. In una sfida da vincere per entrambe l’assenza di stoccatori in grado di finalizzare manovre offensive in ogni caso di per sé tutt’altro che trascendentali ha fatto la differenza: in negativo. Almeno fino al gol in extremis di Csoboth.

Scozia-Ungheria, la cronaca

Sostanziale equilibrio nel primo tempo tempo. Possesso palla appannaggio della Scozia, tentativi di ripartenza da parte dell’Ungheria. Poche emozioni: da segnalare un tiro di Bolla respinto con fatica da Gunn e due conclusioni fuori misura di Szoboszlai. Mai pericolosa la Scozia.

Meglio anche in avvio di ripresa l’Ungheria, di Ché Adams al 54′ il primo timido tentativo della Scozia. Al 69′ grande paura per un violento scontro tra Gunn e Varga, costretto a uscire in barella e quando alla fine sono saltati gli schemi Csoboth (palo) e Hanley (parata di Gulacsi) hanno sfiorato il colpo del ko assestato proprio da Csoboth all’ultimo respiro.

Rivivi le emozioni di Scozia-Ungheria

Scozia, top e flop

  • Hanley 6.5: Un pilastro nella difesa della Scozia. Con McKenna compone una diga solida.
  • McKenna 6.5: Se l’Ungheria non riesce a sfondare è merito suo e di McKenna.
  • McGinn 5.5: L’idolo dei tifosi si dà un gran da fare ma non riesce ancora una volta a lasciare il segno.
  • Gunn 5.5: Non trasmette sicurezza sul tiro di Bolla in avvio di gara evocando lo spauracchio degli errori commessi all’esordio contro la Germania. Dà la sensazione costante di poter alternare buoni interventi e frittate irrimediabili. Suo malgrado protagonista del fortuito scontro con Varga che lascia tutti i tifosi presenti allo stadio di Stoccarda col fiato sospeso.
  • McTominay 5: Semplicemente evanescente.

Ungheria, top e flop

  • Csoboth 7: Subentrante decisivo. Vicinissimo al gol con un palo nel finale. Fa saltare il banco quando la partita sembrava destinata a finire pari: gol al 100′ che può valere gli ottavi di finale.
  • Varga 7: Di incoraggiamento per una pronta ripresa dopo il terribile scontro con Gunn che crea minuti di panico e apprensione costringendolo a lasciare il campo in barella dopo essere stato messo in posizione di sicurezza.
  • Bolla 6.5: Il più intraprendente tra i suoi. Si dà un gran da fare, prova a farsi vedere, arriva alla conclusione.
  • Orban 5.5: Più di una sbavatura. Per sua fortuna gli attaccanti della Scozia non sono fulmini di guerra.
  • Szoboszlai 5: Ha classe e talento per fare la differenza, ma non ci riesce. Una delle grandi delusioni dell’Ungheria a Euro 2024, se non la più grande.

Terribile scontro tra Gunn e Varga

Quasi cinque minuti di interruzione a partire dal 69′ hanno tenuto tutti i tifosi col fiato sospeso: in seguito a un violento scontro tra il gomito di Gunn, in uscita, e la testa di Varga, l’attaccante ungherese è rimasto a terra dando la sensazione di aver perso i sensi. I calciatori in si sono immediatamente allarmati e con ampi cenni hanno chiesto l’intervento dello staff medico. In lacrime Szoboszlai, arrabbiato Rossi che ha invitato ad accelerare le operazioni di soccorso. Messo in posizione di sicurezza, coperto da una tenda per evitare di impressionare i supporter sugli spalti e da casa per l’eventuale messa in onda di immagini dure da sopportare, Varga è uscito in barella e tra gli applausi. In attesa di novità sulle sue condizioni, che dovrebbero essere comunque sotto controllo, in seguito a un check del VAR non è stato assegnato calcio di rigore: scontro pericoloso ma fortuito.

La pagella dell’arbitro Tello

L’arbitro argentino Tello ha arbitrato con sufficiente autorevolezza e una gestione oculata dei cartellini.Lo spagnolo Hernandez al VAR lo ha assistito bene nell’interpretare gli episodi più dubbi come il possibile calcio da rigore per lo scontro tra Gunn e Varga. Voto 7.

Euro 2024, il calendario

Euro 2024, le classifiche

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...