Virgilio Sport

Spal, De Rossi al bacio: Felberbaum, Valdiserri, la goleada. A Ferrara è Daniele-mania

DDR e la Spal, binomio bello e vincente: a Ferrara è amore per De Rossi che ha esordito allo stadio Paolo Mazza. Virale il video dei baci alla compagna Sarah Felberbaum, sentita la dedica alla famiglia di Francesco Valdiserri. Il week end di Daniele ai raggi X

25-10-2022 17:57

Auden Bavaro

Auden Bavaro

Giornalista

Lo sporco lavoro del coordinamento: qualcuno lo deve pur fare. Eppure, quando ha modo di pigiare le dita sulla tastiera, restituisce storie e racconti di sport che valgono il biglietto

Daniele De Rossi mania a Ferrara, dove il neo allenatore della Spal ha conquistato tutti: settimana da incorniciare con la cinquina casalinga rifilata al Cosenza e il video che ha fatto il giro del web, in cui la compagna Sarah Felberbaum lo bacia riservandogli il più dolce dei complimenti. Impattante anche la dedica, a fine partita, alla famiglia Valdiserri dopo la morte tragica del figlio Francesco. Il fine settimana dell’ex Capitan Futuro ai raggi X.

De Rossi e la Spal: il gran pasticcio ferrarese è servito

Gli ingredienti contano, eccome: costruiscono la ricetta. E nella cucina pregiata di Daniele De Rossi – uno che sta al calcio giocato e viscerale come ci sono saputi stare pochi altri –qualità e passione non sono mai mancate. Il primo a non tirare indietro la gamba, a spendere gocce di sudore, a infarcire le giocate con la veggenza di chi ci vede lungo – pensiero-azione, colpo d’occhio-tocco di palla – a farsi vestito e infilarsi tra le braccia di ogni appassionato. Ha sempre rispettato tifosi e avversari, De Rossi. E’ un professionista esemplare: uno che motiva, rianima, incide, stravolge. Sbaglia anche, per carità: ma chiede scusa. E ci mette la faccia. L’ennesima vita di Daniele De Rossi, figlio di Roma ma cittadino del mondo, è cominciata, splendidamente, da Ferrara.

De Rossi-mania, il bacio di Sarah: la prima vittoria da allenatore

A Ferrara, dove insiste la tradizione che si mescola con l’innovazione, se ci capiti nel weekend conviene abbinare un giro culinario. Chiedi una dritta, trovi sempre uno che ti dice: “Maiall! Il pasticcio di Ferrara”. Il pasticcio di Ferrara: un po’ dolce e un po’ salato, la frolla coi maccheroni, il ragù bianco coi funghi, la noce moscata e il tartufo. L’amalgama degli ingredienti, perfetto. Come quando le cose si incastrano: tutte e bene. A Daniele De Rossi, figlio di Roma ma cittadino del mondo, il nuovo corso ferrarese è cominciato proprio così.

È stato amore a prima vista, e quando di mezzo ci va l’amore c’è sempre qualcosa di speciale nell’aria. Daniele De Rossi in vita sua Ferrara l’aveva conosciuta solo da avversario, quando con la Roma andò a far visita alla compagine emiliana, tornata in A proprio negli anni in cui capitan Futuro viveva le ultime stagioni in maglia giallorossa. Ma quando Joe Tacopina ha preso il telefono e gli ha chiesto di prendere in mano la squadra biancoazzurra, ben sapendo quanta voglia avesse De Rossi di cominciare un’avventura tutta sua in panchina dopo l’esperienza nello staff della nazionale di Mancini, non avrebbe potuto trovare una porta più aperta. E forse non è stato solo un caso: De Rossi è passionale di natura, ma con Ferrara è scattato qualcosa che era difficile anche soltanto ipotizzare.

La goleada sul Cosenza ha fatto scattare la scintilla

La scelta sin qui ha pagato dividendi, se è vero che nelle due gare di campionato disputate sotto la gestione del tecnico romano è arrivato un pari a reti bianche a Cittadella e un roboante 5-0 sul Cosenza. In mezzo c’è stato il ko. di misura nella sfida di Coppa Italia col Genoa, vissuta più alla stregua di una scocciatura che non di un’opportunità per fare strada, benché la prospettiva di andare a sfidare la Roma all’Olimpico agli ottavi solleticava e non poco la voglia di De Rossi di ritrovare subito il suo passato.

La goleada sul Cosenza, però, è stata la scintilla di cui tutto l’ambiente spallino andava in cerca, incluso De Rossi, consapevole di quanto potesse essere importante trovare una vittoria bella e convincente per ridestare un ambiente che rischiava altrimenti di restare impantanato nella mediocrità di inizio stagione.

Il neo allenatore ha capito subito l’importanza di riuscire a penetrare all’interno dell’ambiente ferrarese: sin dal giorno del suo arrivo, De Rossi è stato spesso e volentieri avvicinato da tanti sostenitori e semplici cittadini per le vie della città. Lui stesso ha ribadito in ogni occasione la necessità di creare legami col territorio, e il fatto che tutta la famiglia abbia deciso di seguirlo in questa nuova avventura ne è stata una riprova.

Sarah Felberbaum, la compagna di vita da una decina d’anni a questa parte, è stata la prima a sostenerlo e ad accompagnarlo passo dopo passo in una tappa cruciale della giovanissima carriera da allenatore di De Rossi: il bacio immortalato sui social al termine della gara col Cosenza, immagine dolce e bucolica di un momento intimo che i due hanno voluto condividere col resto del mondo, è la cartolina di un universo che pare lontanissimo dai canoni tradizionali del calcio moderno, dove si tende a nascondere certe emozioni per non apparire deboli di fronte all’avversario.

La dedica speciale a Luca Valdiserri e Paola Di Caro

Non è passata inosservata nemmeno la dedica del post partita. Un pensiero intenso, commosso, sentito ai familiari di Francesco Valdiserri, 18enne investito a Roma mentre camminava sul marciapiede di via Cristoforo Colombo e celebrato dall’Olimpico prima di Roma-Napoli. “Negli ultimi vent’anni a Roma ho conosciuto tantissime persone. L’altro giorno è successa una tragedia, quindi la dedica è per Luca Valdiserri, Paola Di Caro e Andrea Di Caro che, oltre ad essere lo zio del ragazzo morto, è anche un mio amico. Non c’è nulla che possa lenire un dolore del genere, ma da padre questa cosa mi ha veramente sconvolto”. Mai stato superfiociale, Daniele De Rossi.

Da Tamara a Sarah fino al legame con Ferrara

L’ex capitano della Roma vive e si fa vivere fino alla fine, in campo e fuori. Proprio le difficoltà nella precedente relazione con Tamara Pisnoli finirono per condizionarne anche un periodo particolare di una carriera altrimenti vissuta sempre in prima linea. Con Sarah Felberbaum, De Rossi ha ritrovato l’amore e la gioia di mostrarsi per quello che è, come dimostrano anche gli scatti di questi giorni che li ritraggono belli e spensierati in giro per le vie del centro storico di Ferrara. Anche per l’universo del campionato cadetto, l’arrivo dell’ex centrocampista della Roma e della nazionale ha rappresentato una piccola ventata di novità: De Rossi come allenatore ha tutto da dimostrare e molto da imparare, ma ha già fatto capire di avere i requisiti giusti per catalizzare l’attenzione sia per i risultati che otterrà alla guida della Spal, sia per il modo empatico col quale può far parlare del torneo di Serie B in ambiti che altrimenti ne resterebbero ai margini.

I baci alla maglia che l’hanno reso unico

Di baci, poi, ne è piena la carriera di DDR. L’ultimo, quello più iconico, lo diede alla pista d’atletica dell’Olimpico, sotto la Curva Sud, che per decenni l’aveva osannato ogni volta che c’era una battaglia da affrontare in campo. Ma ogni volta che finiva nel tabellino dei marcatori, un bacio allo stemma della Roma posto sulla maglia all’altezza del cuore era la regola.

Lo fu anche una notte al San Paolo di Napoli, dopo una serata finita male (3-0 per gli Azzurri), quando ai fischi assordanti del popolo partenopeo De Rossi rispose appunto baciando lo stemma mentre raggiungeva lentamente il tunnel che portava agli spogliatoi. Momento diverso dal tuffo sul tavolo bagnato nello spogliatoio di Wembley dopo il trionfo europeo dello scorso anno, ma pur sempre un modo per mostrare al mondo la genuinità di un uomo che al calcio non potrà che far bene. E a Daniele De Rossi, figlio di Roma ma cittadino del mondo, il nuovo corso ferrarese è cominciato proprio così. Un inizio al bacio.

Spal, De Rossi al bacio: Felberbaum, Valdiserri, la goleada. A Ferrara è Daniele-mania Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Roma - Torino

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...