Virgilio Sport

Euro2024, a Notti Europee scintille Damascelli-Antinelli: “Non ridere quando parlo”

Il talk show di Rai 1 ha successo ma non mancano le polemiche, il critico del Corriere della Sera Aldo Grasso caustico sulla scelta dei conduttori

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Gli ascolti li premiano, nonostante l’ora tarda. Sempre oltre il milione di telespettatori con picchi superiori ai 2 milioni (ieri il programma è stato seguito da 1.108.000 spettatori con il 13.1% di share) e questo è sicuramente un risultato importante per “Notti Europee”, il talk show sportivo di Rai 1 dedicato a Euro 2024 in onda ogni giorno dopo la partita serale e condotto da Marco Mazzocchi e Paola Ferrari, ma la trasmissione fa discutere anche per le tante polemiche quotidiane.

Notti Europee, la convivenza tra Mazzocchi e Paola Ferrari

Sin dalla prima puntata non sono mancate frecciatine reciproche tra Marco Mazzocchi, che riesce comunque sempre a dare un ritmo importante e a strappare un sorriso con la sua verve, e Paola Ferrari che vorrebbe ricondurre il discorso sempre a temi seri, tattici o professionali ma anche tra gli ospiti non mancano accesi botta e risposta, spesso innescati dalla mina vagante Tony Damascelli, ‘polemista di professione’. Ieri la firma de Il Giornale è entrato in polemica con l’inviato in Germania Alessandro Antinelli.

Botta e risposta Antinelli-Damascelli a Notti Europee

Dopo il lungo intervento di Platini – che ha avuto un simpatico battibecco con Pecci che rivendicava di aver fatto lui il passaggio a Maradona per la punizione – gol alla Juve dall’interno dell’area nell’1-0 del Napoli il 3 novembre 1985 (“un assist di 10 centimetri che mi ha fatto andare nella storia”), c’è stato il collegamento con Stramaccioni e Antinelli, quindi la parola è andata a Damascelli.

La prima firma de Il Giornale commenta: “Siamo stati bullizzati da una squadra più forte ma dovevamo accorgerci prima di non avere la gamba, bisogna far capire che bisogna avere rispetto del valore superiore degli avversari, essere più prudenti e meno presuntuosi, la Nazionale ha bisogno di fatti mentre continuo a sentire frasi a effetto da parte di tutto lo staff azzurro”.

Replica Antinelli: Cosa dovevamo fare? Il catenaccio? Avevamo un piano e non ci siamo riusciti, abbiamo sbagliato individualmente tutti, tutti e 10 tranne Donnarumma”. Damascelli non ci sta: “Nessuno ha parlato di catenaccio, parlando con Ancelotti dopo la finale di Champions vinta col Real, che era come l’Italia con la Spagna, lui mi ha detto: giocando così male stiamo 0-0, ora aspetto e così bisognava fare”. Antinelli ribatte: “Non puoi paragonare il Real Madrid ricco di talenti all’Italia”. Damascelli acido: “Non puoi ridere alle mie affermazioni”. Antinelli replica: “Non ho riso, la penso in maniera diversa, avrò il diritto di pensarla diversamente? E poi sorrido quando ne ho voglia. La calma in studio è tornata quando è stato trasmesso il servizio con la Spalletti-cam con le urla del ct.

Aldo Grasso stronca i conduttori RAI di Notti Europee

Pesante invece sul Corriere della Sera il giudizio che dà della trasmissione il celebre critico Aldo Grasso: Lasciamo perdere le telecronache di Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, pedisseque e prive di qualsiasi illuminazione, ma sono i post-partita che sono letteralmente inguardabili. Conosco un po’ le dinamiche interne di Viale Mazzini e forse il direttore Jacopo Volpi ha dovuto fare scelte che accontentassero gli appetiti della nuova maggioranza. Ma che brutto andare fra poco in pensione portandosi dietro l’onta di aver posto il sigillo su una trasmissione come «Notti europee». Una lunga carriera e poi l’avallo a «Notti europee»!

L’altra sera quando Marco Mazzocchi ha invitato Lele Adani e Alessandro Antinelli ad «andare a dormire» (come vogliamo definire i modi poco urbani del conduttore?) mi sarei aspettato che la direzione intervenisse e invitasse il conduttore a smetterla di fare il gigione, il padrone di casa, lo spiritosone della compagnia. L’imbarazzo creato da Mazzocchi è l’imbarazzo stesso che in questi casi si prova nei confronti del servizio pubblico. La mia aspettativa è solo un blando esercizio di retorica perché Jacopo Volpi sapeva benissimo cosa sarebbe successo ad affidare una trasmissione così importante a Marco Mazzocchi e Paola Ferrari”.

Clicca qui per le ultime notizie sulla Nazionale italiana ad Euro 2024

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...