Virgilio Sport

Euro2024, cosa cambia per l'Italia dopo Croazia-Albania: il regolamento

Il successo degli albanesi avrebbe spalancato le porte degli ottavi agli azzurri, con un pareggio contro la Spagna domani la nazionale passa comunque

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Emozioni a raffica anche per gli azzurri durante e dopo Croazia-Albania. L’Italia stava per far festa ancor prima di giocare domani con la Spagna. La gara alla Veltins-Arena di Gelsenkirchen prevista per le 21 di domani resta fondamentale ma il risultato che stava maturando tra le altre due rivali del girone – con il successo momentaneo dell’Albania – stava per rendere la strada per gli ottavi in discesa. Umore cambiato fino al 96′: con i croati avanti sarebbe stato tutto più duro per l’Italia ma il 2-2 finale, grazie al gol all’ultimo respiro dell’Albania, è una buona notizia per la Nazionale di Spalletti. La classifica ora dice: Spagna 3 punti (+3 differenza reti), Italia 3 punti (+1 differenza reti), Albania 1 punto (con due gare giocate, -1 differenza reti), Croazia 1 punto (con due gare giocate, -3 differenza reti).

L’Albania sogna per 74′

Per un’ora e un quarto l’Albania ha tenuto in scacco la Croazia, grazie al gol nel primo tempo di Laci. Battendo i croati la nazionale di Sylvinho avrebbe aiutato anche gli azzurri, che sono in vantaggio nello scontro diretto nei loro confronti, poi il rovesciamento di fronte e il sorpasso croato ma anche con il 2-2 finale gli albanesi hanno dato una mano probabilmente a Spalletti. Il regolamento dice che avanzano alla fase successiva le prime due classificate di ogni girone, insieme alle quattro migliori terze.

Cosa dice il regolamento

Se due o più squadre dello stesso girone sono a pari punti si considerano prima di tutto gli scontri diretti. Se due o più squadre sono ancora a pari punti si considera la miglior differenza reti negli scontri diretti ed eventualmente in caso di necessità il numero totale di goal segnati. Se due squadre hanno gli stessi punti in classifica e hanno pareggiato lo scontro diretto allora viene considerata la miglior differenza reti in tutte le partite del girone ed eventualmente il numero di goal totali. Le ultime due possibilità in caso di ulteriore pareggio sono quelle che portano a conisderare il numero di vittorie nel girone e infine il punteggio fairplay, ottenibile contando gialli ed espulsioni rimediati nei tre match del girone.

Italia quasi agli ottavi con un pari domani

Se le squadre a pari punti sono tre o quattro, il calcolo degli scontri diretti e delle reti segnate viene fatto su tutte le squadre coinvolte, fino ad ottenere la cosidetta classifica avulsa. La classifica avulsa sarà importante non solo per capire chi sarà prima e seconda in caso di arrivo a pari punti, ma anche per determinare quali saranno le migliori terze che avranno la possibilità di giocaregli ottavi di finale. Dal 2016 al 2021, tre squadre su otto sono riuscite a qualificarsi agli ottavi con soli tre punti. In virtù di questo discorso un pareggio tra la nazionale di Spalletti e la Roja darebbe a entrambe la quasi certezza di qualificarsi agli ottavi. Dovrebbe verificarsi solo un crollo per 3-0 della nazionale azzurra per farci arrivare terzi ma comunque anche in quel caso le chances di essere ripescati agli ottavi come migliore terza sarebbero altissime

In palio c’è anche il primo posto nel girone, che garantirebbe all’Italia un avversario teoricamente più abbordabile nella fase successiva degli Europei. Un eventuale pareggio contro la Spagna permetterebbe alla Roja di blindare il primo posto grazie alla differenza reti, attualmente in vantaggio sugli azzurri grazie al 3-0 inflitto alla Croazia.

La nazionale di Luis de la Fuente chiuderà la fase a gironi contro l’Albania lunedì 24 giugno, mentre l’Italia affronterà nello stesso giorno la Croazia. In caso di parità di punti con la Spagna, gli azzurri dovranno segnare abbastanza gol da ribaltare la differenza reti e poter agguantare il primo posto. Diverso il discorso se l’Italia dovesse vincere domani contro le Furie Rosse: in tal caso, il primo posto nel girone sarebbe a un passo. La Croazia ha bisogno però di un’impresa, vista la pessima differenza reti, mentre gli albanesi, dopo il 2-2 di oggi, giocheranno la partita della vita contro gli spagnoli.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...