Virgilio Sport

Serie B risultati 34a giornata: il Como dilaga, Venezia rimonta e resta in scia per la promozione diretta. La classifica

Il resoconto completo della 34esima giornata di Serie B: si avvicina sempre più alla promozione diretta il Parma, partita scoppiettante del Como, anch'egli in corsa per la A come il Venezia, che resta in scia. La classifica

Ultimo aggiornamento:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Il Parma fa un altro passettino verso la Serie A, il Palermo si avvicina ai playoff. Niente gol nella supersfida del Barbera tra i rosanero e i ducali, piatto forte degli anticipi del 34mo e quintultimo turno del campionato cadetto. Di gol se ne vedono quattro – tutti di marca cosentina – al Mapei Stadium, dove i calabresi spengono le residue speranze playoff della Reggiana.

Nel resto della 34esima giornata, con otto partite giocate di sabato, il Como fa anch’egli un passo verso la promozione diretta con la cinquina calata sul volto di un FeralpiSalò che cade in casa annaspando nella zona bassa della classifica. Tanti pareggi a reti bianche in questo pomeriggio, come nel derby ligure tra Spezia e Sampdoria, mentre il Venezia resta ancorato al treno in corsa verso la A vincendo contro un Lecco ormai sprofondato in Serie C.

Palermo-Parma 0-0: scontri tra tifosi e polizia

Finisce 0-0 il big match del Barbera tra il Palermo e il Parma. Sotto gli occhi di Krause, il presidente gunto dagli Stati Uniti direttamente per godersi il finale di campionato, la capolista non riesce a sfondare contro un Palermo finalmente ermetico e solido in difesa. In compenso la squadra di Mignani si vede poco dalle parti del portiere emiliano. Poche le occasioni da una parte e dall’altra. Il Parma si rende pericoloso prima del riposo con Di Chiara e Del Prato, il Palermo nella ripresa sciupa una buona chance con Buttaro. Tensione prima e durante il match: 200 tifosi rosanero hanno tentato di forzare il blocco delle forze dell’ordine per entrare nel settore ospiti. Un’auto è stata data alle fiamme all’esterno dello stadio.

Rivivi le emozioni di Palermo-Parma

Reggiana-Cosenza 0-4: i silani calano il poker

Il Cosenza si avvicina alla salvezza diretta grazie al clamoroso poker rifilato alla Reggiana. La squadra di Nesta va subito sotto dopo 6′ – colpo di testa vincente di D’Orazio su cross di Tutino – e subisce poi la rete del raddoppio qualche istante prima dell’intervallo proprio per mano di Tutino, che poco prima aveva colpito un palo. Nella ripresa arrivano altri due gol per il Cosenza. Li firma Forte al 37′ , su punizione di Calò, e al 45′ col sinistro su invito di Marras.

Rivivi le emozioni di Reggiana-Cosenza

Ascoli-Modena 0-0: un punto prezioso per i Canarini, con il debutto di Bisoli sulla panchina

Il debutto di Bisoli alla guida dei Canarini finisce con un punto che comunque fa brodo per la classifica, meno per l’Ascoli che resta sempre nelle retrovie e la cui salvezza è sempre più in salita. Dopo un inizio arrembante da parte del Modena, con un tentativo in area ad opera di Strizzolo, il resto del match procede per binari più fallosi, a parte qualche sprazzo con Battistella che al 36’ prova la conclusione, murata da Vasquez e il rigore concesso all’Ascoli alla fine del primo tempo, ma senza trasformare il penalty calciato da Nestorovski.

Ritmi non forsennati nella ripresa, con i padroni di casa più propositivi e gli ospiti sulla difensiva: in entrambi i casi le due contendenti non sfondando nelle difese opposte. Sul finire del match Bozhanaj sfiora il vantaggio per il Modena, ma ancora una volta un efficace Vasquez spegne le speranze degli avversari.

Rivivi le emozioni di Ascoli-Modena

Bari-Pisa 1-1: fa discutere il rigore assegnato ai padroni di casa

Il Bari mastica amaro guadagnando solo un punto che ancora non è sufficiente per uscire dalle secche dei play-out, mentre il Pisa continua ad alimentare la sua corsa per i play-off. Nerazzurri subito in vantaggio nei primi minuti del match, con Calabresi che approfitta di una difesa rivale non molto pimpante. Pisa vicino al raddoppio con Moreo, che in scivolata sfiora la rete impedita per il rotto della cuffia da Brenno.

Bari più propositivo ed offensivo nella metà campo rivale durante ripresa, arrivando al pareggio grazie ad un calcio di rigore che ha scatenato diverse polemiche tra i pisani. L’arbitro Pezzuto concede il penalty dopo che la palla da lui calciata finisce sul braccio a seguito di uno sbilanciamento da parte di Puscas: al dischetto quest’ultimo segna il gol dell’1-1.

Rivivi le emozioni di Bari-Pisa

Brescia-Ternana 0-0: due gol annullati a Luperini

Altra sfida del primo pomeriggio finita a reti bianche: il Brescia conquista un punto che però non è sufficiente per avvicinarsi ai sospirati play-off, mentre la Ternana deve ancora lottare per uscire dalle zone basse della classifica.

Al 28’ la svolta virtuale della partita, con Luperini che segna un gol poi non convalidato dal controllo al Var. Nella ripresa le Rondinelle ci provano con Bianchi ed Adorni, ma è ancora la Ternana a fare un tentativo in rete di nuovo con Luperini, e di nuovo annullato a causa di un fallo commesso da Distefano.

Rivivi le emozioni di Brescia-Ternana

FeralpiSalò-Como 2-5: nel derby dei laghi i lariani scatenati inguaiano i gardesiani

Ben più scoppiettante la sfida tra FeralpiSalò e Como, con gli ospiti che calano una manita che inguaia in classifica i padroni di casa mentre i lariani fanno un altro passo verso la promozione diretta. Dopo l’illusione della FeralpiSalò al 10’ con la rete di Dubickas annullata per fallo di Felici su Iovine, a sbloccare inizialmente il match nel primo tempo ci pensa lo stesso Felici per i padroni di casa. Ma al 21’ Cutrone accorcia le distanze, con Barba che ribalta poi la partita al 31’. Intanto però l’ex Milan segna la doppietta qualche minuto dopo. Ma nel recupero la squadra di Zaffaroni avvicina i rivali con Zennaro.

Nella ripresa il Como va sul 4-2 con Strefezza: i padroni di casa però non si lasciano travolgere mentalmente, visto il tentativo di Butic di avvicinarsi ai rivali. Ma questi ultimi chiudono definitivamente i conti con Braunoder, negli ultimi minuti del secondo tempo.

Rivivi le emozioni di FeralpiSalò-Como

Sudtirol-Cittadella 0-0: i granata non escono dal tunnel dei pareggi

Altro pareggio a reti bianche per due squadre che sperano nei play-off, ma che con i punti ottenuti oggi non smuovono più di tanto la loro situazione. In particolare la squadra di Gorini ottiene il secondo pari di fila nonché il sesto nelle ultime partite. I granata partono subito con i motori a tutta forza con una notevole occasione, quella al 3′ di Pittarello che spedisce la palla sulla traversa. I padroni di casa rispondono con Odogwu, con una traiettoria che però finisce a lato della porta. Pittarello ci riprova a rendersi pericoloso al 32′. Ritmi più compassati nella ripresa, e di nuovo Odogwu che prova a sbloccare il match, senza successo.

Rivivi le emozioni di Sudtirol-Cittadella

Spezia-Sampdoria 0-0: un punto per ognuna nel derby ligure, polemica per il VAR

Lo Spezia resta ancora agganciato alla corsa della salvezza diretta, così come la Sampdoria che all’opposto continua la sua marcia nella zona play-off. Questo grazie al punto a testa guadagnato nell’ennesimo 0-0 di questa 34esima giornata: nel derby ligure la prima occasione davvero utile compare al 37′ con Kouda che prova per i padroni di casa a firmare il vantaggio, trovandosi a tu per tu con Stankovic. Altra chance per lo Spezia con Verde poco dopo, che con una conclusione a giro va però a fare la barba al palo. Sempre arrembanti i padroni di casa nella ripresa, con la Samp che, come nel primo tempo, fatica invece a tessere trame che possano impensierire i rivali. All’84’ Di Serio, appena entrato in campo, firma l’1-0 per lo Spezia, ma il gol viene annullato dal controllo al VAR per via di un fallo del bianconero su Ghilardi.

Rivivi le emozioni di Spezia-Sampdoria

Lecco-Venezia 1-2: lagunari in corsa verso la A, Lecco ormai condannato alla C

I lagunari hanno la loro prima occasione al 15′ su calcio piazzato di Pierini, ma dieci minuti dopo i padroni di casa cullano l’impresa firmando l’1-0 con Buso. Nella ripresa però il Venezia spegne le speranze dei padroni di casa, con Pohjanpalo che al 58′ e poi a stretto giro Busio (al 60′) accorciano e ribaltano il match. Non solo: i lagunari, sempre con Pohjanpalo, si avvicinano alla tripletta, evitata miracolosamente da Melgrati, che ostacola anche il tentativo a fine match di Olivieri.

Rivivi le emozioni di Lecco-Venezia

Catanzaro-Cremonese 0-0: tante occasioni e nessun gol

Al Ceravolo i padroni di casa non approfittano più di tanto del pareggio tra Palermo e Parma, restando a +4 dai rosanero e a -6 dei rivali lombardi, mentre i grigiorossi si fermano a -4 dal terzo posto in classifica. La Cremonese al 28′ trova l’occasione grazie al cross di Zanimacchia che va dritto in direzione di Pickel, che prova la conclusione respinta però da Fulignati. Al 43′ Johnsen si ritrova vicinissimo al vantaggio, ma la palla da lui calciata finisce alta. Fulignati impedisce nella ripresa il tentativo da calcio d’angolo di Castagnetti, al 53′. Vandeputte poi all’81’ impegna Antov colpendo però il palo, e comunque in posizione di fuorigioco. Il Catanzaro ci prova sino alla fine, e siamo al 90′: Iemmello serve Stroppa che però tira lanciando la palla a lato della porta.

Rivivi le emozioni di Catanzaro-Cremonese

Serie B: calendario e risultati 34ma giornata

Venerdì 19 aprile ore 20.30

Palermo-Parma 0-0

Reggiana-Cosenza 0-4

Marcatori: 6′ pt D’Orazio, 44′ pt Tutino, 37′ st e 45′ st Forte

Sabato 20 aprile ore 14

Ascoli-Modena 0-0

Bari-Pisa 1-1

Marcatori: 3′ Calabresi (P), 60′ Puscas (B) rig.

Brescia-Ternana 0-0

FeralpiSalò-Como 2-5

Marcatori: 16′ pt Felici, 21′ pt Cutrone, 31′ pt Barba, 39′ pt Cutrone, 46′ pt Zennaro, 19′ st Strefezza, 42′ st Braunoder.

Sabato 20 aprile ore 16.15

Catanzaro-Cremonese 0-0

Lecco-Venezia 1-2

Marcatori: 22’ Buso, 58’ Pohjanpalo, 60’ Busio

Spezia-Sampdoria 0-0

Sudtirol-Cittadella 0-0

Serie B: la classifica aggiornata

Classifica: Parma 70 punti, Como 67, Venezia 64, Cremonese 60, Catanzaro 56, Palermo 52, Brescia 46, Sampdoria 45, Pisa e Cittadella 44, Sudtirol 43, Modena e Reggiana 40, Cosenza 39, Ternana 37, Bari e Spezia 36, Ascoli 34, FeralpiSalò 31, Lecco 26.

Sampdoria: 2 punti di penalizzazione

Serie B, il prossimo turno (26-27 aprile)

  • Pisa-Catanzaro venerdì 26 aprile ore 20.30
  • Venezia-Cremonese venerdì 26 aprile ore 20.30
  • Brescia-Spezia sabato 27 aprile ore 14
  • Modena-Sudtirol sabato 27 aprile ore 14
  • Parma-Lecco sabato 27 aprile ore 14
  • Ternana-Ascoli sabato 27 aprile ore 14
  • Cittadella-FeralpiSalò sabato 27 aprile ore 16.15
  • Cosenza-Bari sabato 27 aprile ore 16.15
  • Palermo-Reggiana sabato 27 aprile ore 16.15
  • Sampdoria-Como sabato 27 aprile ore 16.15

Serie B: la classifica marcatori completa

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...