Virgilio Sport

Slovenia-Danimarca 1-1: Eriksen chiude un cerchio, Janza beffa Hjulmand. Solo panchina per Ilicic

Dal malore di Copenaghen al gol di Stoccarda contro la formazione di Kek, ma l'ex Inter non basta. Beffa finale, con un tiro deviato dal figlio del ct

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

Alla Mercedes Benz Arena di Stoccarda, la Danimarca di Hjulmand si infrange contro la Slovenia di Kek, iniziando il suo Europeo con un mezzo passo falso. Subito a segno Christian Eriksen, che mette alle spalle il malore del 2021 e si carica sulle spalle la nazionale danese, dominante nei primi 45 minuti. Possesso palla, qualità e idee chiare per la selezione biancorossa, guidata dalla sagacia tattica di Hojbjerg e dall’estro di Wind. Nel secondo tempo, però, gli sloveni approfittano di un evidente calo fisico dei diretti avversari e puniscono Schmeichel con un pizzico di fortuna, grazie alla conclusione di Janza deviata dallo stesso Hjulmand. Un punto per parte nel girone D di Euro 2024, con Serbia e Inghilterra che avranno sicuramente preso appunti.

Eriksen, dal malore di Copenaghen al gol contro la Slovenia

A 1.100 giorni dallo spaventoso arresto cardiaco di Copenaghen, in occasione della sfida tra Danimarca e Finlandia di Euro 2020, Christian Eriksen torna a lasciare il segno in un Campionato Europeo. Una banale rimessa laterale in zona offensiva, che diventa uno schema vincente per la nazionale allenata da Hjulmand: cercato e trovato Wind in area di rigore, bravissimo nel girare di prima intenzione con il tacco per il centrocampista del Manchester United, rapido nel controllare in corsa e nel punire Oblak con la punta del piede destro. Palla all’angolo e 1-0 per i danesi. Un cerchio che si chiude e consente di dimenticare, almeno parzialmente, quei tragici momenti del 12 giugno 2021. Il sorriso di Christian è senza dubbio la vittoria più bella.

Jonas Wind, il Bologna ti guarda

Prestazione superlativa di Jonas Wind, attaccante classe ’99 attualmente in forza al Wolfsburg. Giocatore moderno, in costante movimento e con colpi davvero interessanti, all’interno e all’esterno dell’area di rigore. Ruota attorno ad Hojlund, ex Atalanta che funge da punto di riferimento avanzato della Danimarca di Hjulmand. Bravo a giocare anche di sponda per i compagni a rimorchio, come accaduto sul sigillo di Christian Eriksen al 18′ della prima frazione di gioco. Colpo di tacco pregevole, che conferma le qualità del 25enne originario di Hvidovre, finito sul taccuino del Bologna di Vincenzo Italiano, che deve necessariamente rimpiazzare Saelemaekers e il partente Zirkzee.

Solo panchina per Josip Ilicic

A tre anni dall’ultima convocazione, Josip Ilicic è tornato a vestire la maglia della Slovenia, ma soltanto da spettatore. Panchina per l’ex fantasista dell’Atalanta, capace di superare un momento difficilissimo a ridosso della pandemia da Covid-19. Kek ha scelto di risparmiarlo nei primi 90 minuti di Euro 2024, per consentire al classe ’88 di trovare la miglior condizione, nonostante i buoni segnali arrivati nelle amichevoli che hanno preceduto l’esordio in questo Europeo. Ci sarà sicuramente spazio per lui nel corso delle altre due gare del girone D.

RIVIVI IL LIVE DI SLOVENIA-DANIMARCA

Top e Flop della Slovenia

  • Janza voto 6,5: Dopo una partita di sacrificio, pesca il jolly a 13 dal 90′, scagliando verso la porta di Schmeichel un sinistro violento, che trova la deviazione decisiva di Hjulmand. Gol del pari e punto preziosissimo per la Slovenia.
  • Sesko voto 6,5: Difficile da spostare per i difensori danesi, sa sempre dove arriva la palla e, soprattutto, dov’è lo specchio della porta. Una fiammata per tempo, con un palo clamoroso nella seconda frazione. Oggetto del desiderio di tanti top club, tra cui il Milan di Paulo Fonseca, ha tutto per diventare uno dei centravanti più importanti del panorama calcistico europeo.
  • Bijol voto 5,5: Il centrale dell’Udinese trascorre un brutto pomeriggio al fianco di Hojlund e Wind, che lo costringono a correre tantissimo. Limita i danni, ma non senza difficoltà.
  • Karnicnik voto 5: Distratto sulla rimessa laterale che porta al gol di Eriksen, spesso in ritardo sulle sortite offensive di Wind e Hojlund.

Top e Flop della Danimarca

  • Eriksen voto 7: Al primo tiro in porta della partita, centra il bersaglio grosso. 42° gol in 131 partite per la stella della nazionale danese, che volta definitivamente pagina dopo lo spavento del 2021. Sempre nel vivo del gioco, tocca tantissimi palloni e rende fluido il possesso dei suoi.
  • Wind voto 6,5 È suo il meraviglioso assist per Christian Eriksen, in occasione della rete del vantaggio della Danimarca. Poi, tanti spunti interessanti, che confermano la crescita dell’attaccante del Wolfsburg, già nel mirino di molti direttori sportivi.
  • Andersen voto 5,5: Fatica a leggere i movimenti di Sesko e Sporar, pur non rischiando granché. Si complica la vita in fase di impostazione in un paio di situazioni.
  • Vestergaard voto 5: Piuttosto lento in uscita, disattento in area di rigore. Viene graziato da Sporar e Cerin.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...