,,
Virgilio Sport SPORT

Euro 2020, scintille Lukaku e Donnarumma: cosa si sono detti al rigore

Bufera sul centravanti dell'Inter dopo la partita con l'Italia e il gesto verso il portiere ex Milan. Ecco cosa è successo

L’Italia si gode la vittoria sul Belgio che porta gli azzurri dritti in semifinale, martedì prossimo contro la Spagna. Un risultato incredibile, per certi versi, se si pensa che i diavoli rossi sono la miglior squadra al mondo, almeno secondo il ranking Fifa che la vede svettare al primo posto. Ci ha messo cuore, grinta e gioco la squadra di Mancini. Anche e soprattutto nel fronteggiare Romelu Lukaku, epico il suo duello con Chiellini. Ma c’è un altro episodio che ha fatto molto discutere, il botta e risposta con Donnarumma al momento del rigore che sembrava riaprire la partita. Ecco, nel dettaglio cosa è successo.

Italia-Belgio, il rigore della discordia

E’ abbondantemente scaduto il 45′ del primo tempo, l’Italia ha da poco raddoppiato con uno splendido tiro a giro di Insigne che non ha lasciato scampo a Courtois dopo il vantaggio di Barella. Ma ci pensano Doku, Di Lorenzo e l’arbitro a riaprire la partita. Un rigore generoso per la spinta leggera del terzino azzurro. Sulla palla, tra le proteste ancora degli azzurri che invocano il var, ci va Lukau. Succede qualcosa con Donnarumma, una parola di troppo, forse. Ma sta di fatto che Big Rom calcia in modo perfetto, segna e riapre la partita.

Il gesto di Lukaku a Donnarumma: “Stai zitto!”

Ma non finisce qui perchè appena realizzata la rete del 2-1 il centravanti dell’Inter prende il pallone, si rivolge al portierone oramai ex Milan e si porta il dito alla bocca e fa il gesto del “silenzio”. Una immagine che non sfugge alle telecamere. Lo zittisce, con il portiere ormai ex Milan che ridacchia amaramente.

Cosa si sono detti Donnarumma e Lukaku

Ma cosa sarebbe successo di preciso al momento del penalty? Secondo le varie ricostruzioni, anche quella in diretta tv Rai di Antinelli a bordo campo, mentre gli azzurri protestavamo veementemente con l’arbitro per farlo tornare sulla sua decisione di concedere il rigore, o almeno di riguardarlo al var, qualcuno, soprattutto dalla panchina dell’Italia ha ricordato a Donnarumma i video visti sui rigori tirati da Lukaku caricando il portierone in procinto di passare al Psg per parare la conclusione di Big Rom.

Poi Gigio si è avvicinato a Lukaku e gli ha detto qualcosa che ha chiarito lui stesso a fine partita: «Gli volevo dire qualcosa ma non mi ha risposto, gli stavo dicendo che non era rigore», ha spiegato a fine gara Donnarumma. «Io paura di lui? Nessuna, non ho paura di nessuno, ma massimo rispetto».

Scintille Lukaku-Donnarumma vista dai social

Web scatenato sull’episodio e non solo. Juventini ma anche milanisti si sono scagliati contro Lukaku. “Con Chiellini non hai toccato palla, alla faccia di quelli come Bonolis che dicono che in Europa lo juventino non può fare certe scorrettezze” rivanga un tifoso bianconero. I tifosi rossoneri invece ricordano la permalosità di Big Rom già emersa nello scontro verbale epico con Ibrahimovic in un derby di Coppa Italia. Anche gli interisti faticano a prendere una parte o l’altra: “Per 90′ sei stato mio avversario ma giù le mani da Lukaku”.

SPORTEVAI | 03-07-2021 08:07

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...