Virgilio Sport

Euro2024, Georgia-Rep.Ceca, moviola: tre rigori negati, uno dato e gol annullato, che caos

La prova di Daniel Siebert nel match di Euro2024 analizzata ai raggi X, superlavoro per il fischietto tedesco che ha anche ammonito nove giocatori

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Nato a Berlino il 4 maggio 1984 Daniel Siebert, la scelta per Georgia-Repubblica Ceca, comincia ad arbitrare molto giovane, nel 1998, ma riesce a raggiungere la massima lega nel 2012. Solo tre anni più tardi, nel 2015, diventa un arbitro Fifa. In Champions League il tedesco ha seguito due partite, entrambe nella fase a gironi della competizione. La prima è stata una vittoria di misura degli olandesi del Psv Eindhoven contro i francesi del Lens, la seconda è stata la vittoria fuori casa dei portoghesi del Benfica ai danni del Salisburgo. Non ha arbitrato partite delle Nazionali durante la stagione, ma vediamo come se l’è cavata ieri.

I precedenti di Siebert con Rep.Ceca e Georgia

Due i precedenti di Siebert con la Repubblica Ceca (con un bilancio di due vittorie), uno invece con la Georgia (che nella circostanza perse).

L’arbitro ha ammonito nove giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Seidel e Foltyn con il bosniaco Peljto IV uomo e Fritz al Var, l’arbitro ha ammonito nove giocatori: Coufal, Kashia, Provod, Jurasek, Holes, Soucek, Mekvabishvili, Gvelesiani, Kochorashvili.

Georgia-Rep.Ceca, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. All’8′ la Cechia chiede il calcio di rigore per un presunto tocco di braccio di Dvali sull’iniziativa di Cerny dal limite dell’area. L’arbitro Siebert ha visto tutto e fa segno di continuare a giocare. Al 10′ una bella combinazione sulla fascia destra porta Davitashvili all’interno dell’area di rigore ma questi crolla a terra dopo un contrasto con Krejci e reclama il penalty. Anche in questo caso l’arbitro Siebert è ben piazzato e dice a tutti di continuare senza passare dal Var. Al 18′ Coufal ammonito per un fallo a centrocampo su Kvaratskhelia. Al 25′ segna Hlozek, l’arbitro convalida ma interviene il Var che segnala il tocco con l’avanbraccio dopo quello con il volto sulla respinta di Mamardashvili. Gol annullato. Altro giallo al 36′ per Kashia sanzionato per aver interrotto una ripartenza di Soucek con un fallo tattico, al 40′ ammonito anche Provod dopo un intervento duro su Mikautadze a centrocampo. In pieno recupero il Var segnala un possibile mani in area ceca di Hranac e richiama all’on field review l’arbitro che, dopo aver visto le immagini, concede alla Georgia il rigore che sblocca la gara.

Si riparte ed è subito ammonizione per Jurasek per una netta ostruzione su Mikautadze.I cartellini fioccano e ne arriva uno al 53’ anche per Holes, costretto a usare le cattive per fermare Kvara lanciato in ripartenza. Poco dopo reclama un rigore la Repubblica ceca per una plateale spinta in area su Krejci. All’81’ ammonito Soucek, troppo duro nel suo intervento in scivolata su Kvaratskhelia. Il lavoro per l’arbitro continua e scatta anche il giallo per Mekvabishvili per un intervento col piede a martello. All’84’ Gvelesiani è stato ammonito al momento del proprio ingresso in campo, infine ultimo giallo al 95′ per un intervento falloso su Sevcik. Georgia-Rep.Ceca finisce così 1-1.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...