Virgilio Sport

La Serbia a Euro2024: i 26 giocatori convocati, il ct Dragan Stojkovic, modulo di gioco

La nazionale allenata da Stojkovic si è qualificata per la prima volta agli Europei: il c.t. dovrà sciogliere il ballottaggio tra Vlahovic e Mitrovic

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

È una squadra che non pare aver difficoltà a fare gol, la Serbia di Dragan Stojkovic, nonostante sembri mancare di quel pizzico di genio (o di follia) che ha da sempre caratterizzato la scuola slava. Qualificata per la prima volta agli Europei, la Nazionale serba dovrà sciogliere i dubbi riguardo al suo numero 9: lo juventino Vlahovic o l’eroe nazionale Mitrovic?

Euro2024, la prima volta della Serbia

Fisico in difesa, piedi buoni in mezzo e un grande fiuto per il gol in attacco: queste le caratteristiche della Serbia che parteciperà a Euro2024. Una nazionale che ha preso parte a 4 edizioni dei Mondiali, ma che prima di questa edizione non si è mai qualificata per gli Europei: il girone con Inghilterra, Danimarca e Svizzera si annuncia durissimo, ma la squadra del c.t. Dragan Stojkovic ha le carte in regola per puntare almeno agli ottavi di finale.

Euro2024, la Serbia e i gol nelle qualificazioni

Nelle qualificazioni agli Europei la Serbia ha abbinato una certa praticità a una notevole facilità nel trovare la via del gol: 15 le reti realizzate nelle 8 gare del girone G, vinto dall’Ungheria, 9 quelle subite, a testimonianza di una fase difensiva non eccelsa nonostante la presenza di uno dei centrali più interessanti emersi in Europa negli ultimi anni, il 22enne del Salisburgo Strahinja Pavlovic. Stojkovic conosce i limiti degli altri difensori e così ha organizzato la sua Serbia con un 3-4-2-1 che fa densità in mezzo, ma che in fase di possesso non rinuncia alla costruzione dal basso anche sfruttando l’abilità coi piedi del portiere del Torino Vanja Milinkovic-Savic.

Il piano è recapitare palla ai 2 trequartisti – il talento dell’Udinese Samardzic, il veterano Tadic, l’ex Sassuolo Djuricic o l’ex Toro Lukic – e sfruttare la loro abilità tecnica per innescare gli esterni e mandarli al cross: una buona idea quando a saltare può andare uno specialista come l’ex Lazio Sergej Milinkovic-Savic, oltre a centravanti come Dusan Vlahovic o Aleksandar Mitrovic.

Euro2024: la Serbia e il ballottaggio Vlahovic-Mitrovic

Proprio il ballottaggio tra Vlahovic e Mitrovic per il ruolo di punta unica rappresenterà il dilemma di Stojkovic: lo juventino ha saltato 3 gare delle qualificazioni per infortunio, nelle altre 5 ha sempre giocato ma partendo titolare solo in 2 occasioni, quelle in cui il c.t. ha invertito il triangolo offensivo schierandolo in coppia con Mitrovic (sempre titolare) nel 3-4-1-2. L’ex Fulham oggi all’Al-Hilal, d’altra parte, è un eroe nazionale, grazie ai 57 gol in 89 presenze con la maglia della Serbia: nelle qualificazioni ne ha segnati 5, due in più di Vlahovic.

E poi ci sarebbe il terzo incomodo, il milanista Luka Jovic, più dietro nelle gerarchie: Stojkovic l’ha rispolverato nelle amichevoli di marzo contro Cipro (vittoria 1-0) e Russia (k.o. per 4-0), senza grandi risultati.

Euro2024: Stojkovic, leggenda del calcio in Serbia

I tifosi, ad ogni modo, si fidano di Stojkovic, leggenda del calcio serbo vista in serie A con la maglia del Verona nella stagione ’90-’91, ma più nota forse ai tifosi del Milan: faceva parte del Marsiglia che nel ’93 sfilò la Champions League ai rossoneri. Dotato di visione di gioco e un destro capace di scoccare lanci millimetrici, Stojkovic veniva chiamato anche il “Maradona dei Balcani”: raccolse forse meno di quanto il suo potenziale gli avrebbe permesso prima di diventare, nel 1994, uno dei primi calciatori europei a trasferirsi in Giappone, al Nagoya Grampus, dove iniziò anche la sua carriera di allenatore, continuata poi in Cina al Guangzhou. Esplosa la bolla cinese, Stojkovic nel 2021 è divenuto c.t. e ha centrato i due obiettivi minimi posti dalla Federcalcio di Belgrado: la qualificazione ai Mondiali 2022 (la Serbia fu eliminata ai gironi) e quella a Euro2024.

Serbia: i 26 convocati per Euro2024

Questi i 26 convocati della Serbia per Euro2024.

Portieri: Vanja Milinkovic-Savic (Torino), Dorde Petrovic (Chelsea), Predrag Rajkovic (Maiorca);

Difensori: Strahinja Pavlovic (Salisburgo), Nikola Milenkovic (Fiorentina), Srdjan Babic (Spartak Mosca), Milos Veljkovic (Werder Brema), Uros Spajic (Stella Rossa Belgrado), Nemanja Stojic (TSC Backa Topola)

Centrocampisti: Sasa Lukic (Fulham), Nemanja Gudelj (Siviglia), Nemanja Maksimovic (Getafe), Ivan Ilic (Torino), Srdjan Mijailovic (Stella Rossa Belgrado), Sergej Milinkovic-Savic (Al- Hilal), Dusan Tadic (Fenerbahçe), Lazar Samardzic (Udinese), Veljko Birmancevic (Sparta Praga), Filip Kostic (Juventus), Andrija Zivkovic (PAOK Salonicco), Filip Mladenovic (Panathinaikos), Mijat Gacinovic (AEK Atene)

Attaccanti: Aleksandar Mitrovic (Al-Hilal), Dusan Vlahovic (Juventus), Luka Jovic (Milan), Petar Ratkov (Salisburgo).

News, rosa, dati della squadra Serbia

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...